Associazione per promuovere la bioindustria innovativa
Aziende partecipanti
Marche Biotech
A+ a-
Sparkle

SPARKLE srl è nata nel 2006 e sta avviando la propria attività nel campo della produzione di radiofarmaci. E' già attiva nella ricerca, in particolare, di nuove molecole traccianti da utilizzare in ambito diagnostico. Accanto a tale attività, però, molta attenzione è posta nello sviluppo delle ultime tecniche nel campo della cura di patologie tumorali. Accanto ad un "tradizionale" ciclotrone in grado di accelerare protoni fino a 18 MeV, infatti, è in fase di realizzazione una linea di post-accelerazione esterna che porterà i protoni sino a 24 MeV e che consentirà di effettuare terapie adroniche su pazienti: in particolar modo Proton Therapy. I protoni, infatti, sono particelle cariche di massa relativamente elevata e ciò consente di focalizzarli con precisione sull'area che si vuole irraggiare. Modulando l'energia del fascio, inoltre, è possibile definire la profondità alla quale le particelle produrranno l'effetto distruttivo delle cellule (danneggiandone il DNA). Queste caratteristiche consentono di colpire e danneggiare esclusivamente l'area interessata dalla presenza di cellule tumorali senza intaccare i tessuti circostanti con notevoli benefici per i pazienti. L'altro importante progetto su cui si sta lavorando riguarda la BNCT (Boro Neutron Capture Therapy) che rappresenta l'ultima frontiera nel campo della ricerca di nuove terapie nella lotta contro il cancro. In questo caso i protoni accelerati dal ciclotrone vengono fatti collidere su un bersaglio di berillio al fine di ottenere neutroni. Al paziente è somministrata una sostanza boronata (in particolare contiene 10B) in grado di legarsi alle cellule tumorali. I neutroni collidendo fanno decadere il boro emettendo due particelle alpha (nuclei di elio) con un range di interazione simile alle dimensioni della cellula che viene completamente distrutta.

 

 

successivo >>